Steven Roach

Steven Roach, nato a Lincoln, Nebraska, Stati Uniti, nel 1947. Inizia lo studio formale a soli 5 anni e a soli 10 anni si esibisce con il concerto di Haydn in re maggiore con l’Orchestra Sinfonica della sua città natale. A 16 anni, vince il concorso nazionale “MEA” per giovani pianisti, a cui ha fatto seguito il suo debutto alla Cami-Hall di New York nel 1964.

Terminati gli studi liceali si trasferisce in Italia per continuare i suoi studi musicali al conservatorio Santa Cecilia di Roma. Conseguito il diploma a pieni voti, frequenta corsi di perfezionamento con grandi maestri quali Guido Agosti a Roma e North Carolina, Renzo Silvestri a Salisburgo, Vincenzo Vitale a Napoli e Wilhelm Kempff a Positano. In 1973, vinse la medaglia di bronzo al Concorso Internazionale di Ginevra (uno dei più prestigiosi nel mondo) seguito da concerti in Svizzera, Francia e Italia.

In 1976, sperimentando un sistema pedagogico che lo ha sempre interessato, sviluppa un metodo d’insegnamento per bambini, combinando idee proprie con quelle di Suzuki e Orff che si è concluso con un interessante saggio di bambini dai quattro ai sette anni.

Nel 1978 torna a New York per conseguire la prima e seconda laurea alla Manhattan School of Music, studi indispensabili per l’insegnamento nelle università USA. Contemporaneamente si perfeziona in organo divenendo l’organista ufficiale di una grande Chiesa Cattolica di Brooklyn. Nello stesso periodo si diletta anche con improvvisazioni e musica jazz in vari locali di Broadway.

Il suo interesse nelle varie aree musicali, lo porta anche nel campo della danza classica. Infatti con l’arrivo di Mikhail Baryshnikov all’American Ballet Theatre partecipa ad un concorso per “primo pianista” (posizione che richiede non solo grande esperienza di pianista solista ma anche spontanea predisposizione all’improvvisazione per le prove) e arriva secondo in graduatoria. La proposta di occupazione arriva dopo due mesi, ma nel frattempo aveva deciso di tornare in Europa.

Il suo inserimento nella musica lirica inizia nel 1981 al Teatro Sperimentale di Spoleto.

Nel 1983 è pianista e secondo Direttore del Coro della RAI di Roma e pianista in orchestra, esercitandosi anche in direzione orchestrale. Dal 1986 al 2010 fa parte dello staff artistico del Teatro dell’Opera di Roma. Oltre al lavoro in qualità di ”coach” e pianista per le prove, suona anche in orchestra e partecipa nei concerti sia come solista, sia nelle varie formazioni di musica da camera. Al Teatro dell’Opera di Roma ha varie volte diretto l’orchestra ed accompagnato in concerto grandi nomi della lirica, quali Alfredo Kraus, Leo Nucci, Elisabeth Connell, Giusy Devinu, Caterina Antonacci, Rockwell Blake, e molti altri.

Nel corso della sua occupazione presso il Teatro dell’Opera di Roma, nel 2003, prende un’anno di aspettativa per insegnare, in qualità di “Guest Professor” alla “Gedai University” di Tokyo, a seguito del quale viene regolarmente invitato in Giappone, e in particolare a Nagasaki, per tenere Masterclass ai cantanti e pianisti.

Tema delle lezioni

corso d’interpretazione pianistica

Costo frequenza

200 euro

Date

dal 19 al 24 Agosto 2013